Buongiorno a tutti cari lettori! Dopo quasi una settimana dall’uscita della mia recensione di Kingdom Hearts 3, sono qui a tirare le somme di quella che è stata la mia esperienza con questo gioco. Mi scuso in anticipo per il tono più informale che avrà questo articolo, ma credo che sia consono a quello di cui si andrà a parlare. Di seguito, infatti, vi andrò ad elencare quegli aspetti che non mi hanno fatto apprezzare il capitolo di questa epopea videoludica come avrei voluto. DISCLAIMER: per forza di cose, questo articolo conterrà SPOILER! Consiglio quindi a chi non ha terminato Kingdom Hearts 3 di ritornare in seguito.

Le Attrazioni e le Fusioni dei Keyblade rendono il gioco semplice…

Dal punto di vista del gameplay, le novità principali introdotte in questo capitolo sono state sicuramente le Attrazioni e le Trasformazioni (chissà perchè chiamate Fusioni? ndr). Visivamente spettacolari, già dai primi trailer sembravano insinuare il dubbio di una semplificazione delle battaglie. E così è stato. Intendiamoci, un videogioco non deve essere necessariamente punitivo come un Dark Soul. E capisco anche che, considerando il target molto giovane a cui è rivolto questo titolo, si sia optato per la spettacolarizzazione, e per non creare troppi ostacoli al giocatore. Andiamo con ordine. Il gioco è eccessivamente facile. Molto di più dei capitoli precedenti, che avevano lo stesso target di utenza, quindi non mi sembra una valida motivazione. In modalità Standard, fino al mondo dei Caraibi, non avevo mai visto la schermata del Game Over.

… e appaiono dal nulla!

Ma più di tutto c’è un aspetto che non mi è andato giù: non sono contestualizzate. Non si sa perchè Sora sia in possesso di tali abilità. Paradossalmente, Yen Sid ci consegna un Oggetto Chiave per giustificare le Invocazioni, presenti nei precedenti capitoli, mentre adesso ci troviamo ad invocare giostre folli, o trasformare il Keyblade in lame di ghiaccio, senza un motivo apparente.

Kingdom Hearts attrazione treno
Potevano dare l’Oggetto Chiave “Biglietto del Treno”

I Mondi Disney…

Sin dal primo capitolo, in Kingdom Hearts siamo abituati a spendere la maggior parte delle nostre ore di gioco all’interno dei vari mondi presi dall’immaginario Disney. Non erano grandi aree, molto spesso contavano giusto 2-3 “stanze”, ma funzionavano. Ogni mondo serviva a mostrarci una sfaccettatura di una trama che poi si dipanava nelle ultime ore di gioco. Era poi sempre presente un “evento” a metà gioco che portava avanti la trama in maniera sostanziale (vedi ad esempio la battaglia contro i 1000 Heartless in KH2). Qui siamo al polo opposto. I mondi Disney sono enormi e fondamentalmente vuoti. E non mi riferisco ai collezionabili da trovare, ma agli avvenimenti!

… inutili…

Per tutte le 20-25 ore spese al loro interno, non succede nulla che sia funzionale alla trama principale. Ma il gioco cerca di farcelo credere. Un esempio: ne “La Scatola dei Giocattoli”, tutto ruota intorno ad un esperimento dell’Organizzazione XIII per vedere se un cuore può essere inserito in un oggetto inanimato. Il successo dell’esperimento avrà un ruolo in futuro? No! A San Fransokyo, la replica di Riku vuole scoprire se si può ricostruire un cuore partendo da dei dati. L’esperimento lo conferma. Lo faranno? No! Questi mondi sono solo degli enormi filler. Danno la possibilità al giocatore di livellare e riapprendere le abilità perse (anche questa volta).

Kingdom Hearts mecha
Il mondo di Toy Story rappresenta dal mio punto di vista il più riuscito. E poi ci sono i Mecha.

… e raccontati male

Salvo La Scatola dei Giocattoli, Monstropoli e San Fransokyo dove la storia è originale scritta proprio per Kingdom Hearts 3, negli altri casi quelle che vengono proposte sono le stesse scene dei film da cui sono tratti (e dovremo sorbirci un’altra Let It Go ndr). In più, per motivi di tempo probabilmente, molti pezzi della narrazione vengono saltati, facendo sì che se non si conoscono i lungometraggi originali, risulta molto difficile capire cosa sta succedendo, come nel mondo dei Caraibi. C’è poi un errore di distrazione durante gli eventi nel Regno di Corona Rapunzel che lascia la borsa di Flinn nascosta nella torre, ma poi la ha con se durante la cerimonia del lancio delle lanterne, ma tutto sommato è perdonabile. Salvo qualche cut-scene, tutti gli avvenimenti si concentrano nelle ultime ore di gioco dell’ultimo mondo, questa volta originale.

Kingdom Hearts elsa
No Elsa, non lo fare!!!!!

La Scatola Nera

C’è poco da dire. Poprio perchè non ne sappiamo nulla. Della scatola nera si parla, diversi personaggi la cercano. Malefica e Pietro ci vengono mostrati solo durante la ricerca di questo oggetto. Rilevanza ai fini della trama? nessuna. Ci verrà mostrata solo durante il filmato segreto, ma senza dare maggiori informazioni.

Kingdom Hearts scatola nera
Cioè, bisogna sbloccare il finale segreto solo per questo?

Kairi

Eh si, Kairi, la ragazza ostaggio. Salvarla è sempre stata una delle motivazioni del nostro viaggio fra i mondi di Kingdom Hearts. Alla fine di KH 2 scopriamo che la ragazza può utilizzare il Keyblade, e nell’episodio Dreap Drop Distance per Nintendo 3DS, che ha preso la decisione di allenarsi per diventare una dei 7 guardiani della luce nella battaglia che verrà contro le 13 oscurità. Nel terzo capitolo principale, ci verrà mostrata ALLENARSI insieme ad Axel in una foresta senza tempo, supervisionata da Merlino. Ci riuniremo con questi due personaggi solo nel Cimitero dei Keyblade, l’ultimo mondo (si fa per dire, eh). Qui ci mostrerà i frutti dei suoi allenamenti, venendo sconfitta subito ed uccisa due volte. Giusto. MASSIVE SPOILER: proprio per la sua seconda scomparsa, per salvarla, sarà Sora a scomparire (la morte in Kingdom Hearts è un concetto abbastanza complicato, ndr). Grazie Kairi.

 Kingdom Hearts kairi
Odio incarnato

La battaglia finale

Durante lo scontro con le 13 Oscurità, ovvero la vera Organizzazione XIII, in poche ore si concentra la conclusione di tutta la saga del Seeker of Darkness. E succede di tutto. Almeno è gestita bene. No.

I viaggi nel tempo…

Il viaggio nel tempo, in Kingdom Hearts, viene introdotto nel sopraccitato
Dreap Drop Distance, e le regole che vengono stabilite sono abbastanza chiare (vi rimando a questo sito per approfondire). Qui succedono però due cose che non tornano. Quando tutti i protagonisti vengono sconfitti, Sora affronta un viaggio per riportarli indietro. Mi aspettavo una “resurrezione”, invece l’effetto ottenuto sarà riavvolgere il tempo a prima della loro morte. Va bene, ok, ci posso stare. Paperino a quel punto farà un’affermazione che lascia intendere di aver conservato i ricordi dell’accaduto. Ma quando gli eventi si ripetono, tutti si comportano come se così non fosse. Infatti il corso della storia viene modificato da due interventi di esterni. Tra l’altro, l’armatura di Terra, la Volontà Persistente, interviene sotto richiesta di Naminè. Questo non solo non sembra avere senso (dato che i due non si conoscono), ma soprattutto viene spiegato in un dialogo non obbligatorio nel Mondo Finale (che io credo infatti di aver saltato). Ottimo!

viaggi nel tempo
Cioè, alla seconda volta, spostati…

… quelli gestiti bene

Sempre parlando di Terra, ad un certo punto noi sconfiggeremo Terranort, anche questo giunto dal passato,e questo sarà liberato dal controllo di Xehanort. Considerando che quella versione del personaggio “esiste” per poco tempo nella narrativa di Birth By Sleep, vuol dire che nell’ottica della linea temporale, viene posseduto solo per poche ore. Di conseguenza non dovrebbe esistere Xehanort assistente di Ansem, ed i suoi Heartless e Nobody, boss finali di KH 1 e KH 2. Well Played, Square-Enix!

Terranort
Quanto sarà durata questa versione di Xehanort? 12 ore?

Il Viaggio fra i Mondi

Altra meccanica che viene stravolta durante la battaglia finale è quella dei viaggi fra i mondi. Uno dei paradigmi di Kingdom Hearts è che i mondi sono separati da muri, attraversabili solo con mezzi di trasporto idonei, come la Gummiship o i corridoi dell’oscurità, e solo conoscendo la rotta. Durante la battaglia finale invece, la replica di Roxas arriva da Radiant Garden dal cielo, così, random, perchè attirato dai suoi amici in pericolo. E nessuno pone domande sulla questione. E’ evidente che dovendo concentrare il ritorno di troppi personaggi in una piccola porzione del gioco, certi aspetti sono stati solo abbozzati, ma passati 13 anni (7 da Dreap Drop Distance), forse potevano essere un pochino più precisi.

Roxas
Io gli avrei chiesto come ha fatto ad arrivare…

La sconfitta dell’Organizzazione XIII

Ricollegandomi al punto precedente, è evidente che anche la battaglia contro 13 avversari sia stata realizzata in maniera frettolosa. Succede tutto velocemente, ed alcuni personaggi sconfitti, lasciano delle hint per il futuro della saga, ovviamente non approfonditi per problemi di tempo. Ripeto, 13 anni di sviluppo. Ed è un peccato. Potevano valorizzare meglio i mondi Disney, ed approfondire lì i singoli membri dell’organizzazione.

marluxia
Ecco, lui ad esempio poteva essere approfondito un pochino, considerando il suo ruolo…

Conclusione

Ci sarebbero tanti altri aspetti da criticare, come il ritorno di Xion, il non farci controllare i personaggi nostri alleati nella battaglia finale etc. ma diventano problematiche minori rispetto a tutto il resto. Tra l’altro sarà rilasciato un DLC dedicato proprio a Xion, per cui do il beneficio del dubbio (per quanto ritengo che se acquisto un gioco a prezzo pieno, vorrei che le vicende narrate fossero complete, ma mi sa che sono troppo vecchio ndr). Quindi alla fine che dire: Kingdom Hearts 3 non mi è piaciuto. Mi ha lasciato l’amaro in bocca, e non me lo aspettavo. Non da un gioco cosi importante è che avevo aspettato per cosi tanto tempo. Voto personale: 6,5/10.

DISCLAIMER 2.0: quelle che seguiranno sono ovviamente opinioni personali, quindi va benissimo se non siete d’accordo! Anzi, mi farebbe piacere avere la possibilità di scambiare le nostre opinioni nei commenti!

Author mikydade
Published
Views 109
0

Comments

No Comments

Lascia un commento

Next Match

Next match not found

Twitter

I surprised when saw this pull request, but then realized, that this is for @shitoberfest :) pic.twitter.com/XBjgDmTh8q
New stylish interaction effects available in Visual Portfolio PRO #WordPress plugin visualportfolio.co/pro/ pic.twitter.com/7GG9DUaeNu
Users of our #Jarallax script should update it to the latest version - 1.12.3 It stopped working correctly in Safa… twitter.com/i/web/status/1…