Sea of Thieves è finalmente venuto alla luce. Dopo i primi mesi di navigate si può affermare che il gioco ha iniziato a mostrare il suo potenziale.
Tanto criticato alle battute iniziali, etichettato come povero di contenuti, cercherò ora di raccontarvi parte delle mie avventure trascorse insieme alla mia fedele ciurma.

Sea of Thieves Banner

Gli Albori della Pirateria

I primi mesi furono abbastanza duri per i pochi e ripetitivi contenuti iniziali. Tra un baule e un teschio, veleggiando su onde calme o in tempesta, la mia reputazione aumentava e le mie ricchezze di conseguenza.
Per tutti coloro che non ne sanno assolutamente niente, Sea of Thieves ha una struttura molto semplice. Per guadagnare vi basterà trovare un tesoro e venderlo al suo rispettivo compratore. Nel gioco vi sono 4 fazioni:

  • Cacciatori d’oro che compreranno da voi Bauli e cianfrusaglie di ogni tipo.
  • Ordine delle Anime, per quanto riguarda i diversi teschi delle taglie.
  • Alleanza del Mercante, animali, stoffe, piante, gemme e chi più ne ha più ne metta.
  • La Fortuna di Athena, esclusiva per Pirati Leggendari, che vi darà la possibilità di compiere dei viaggi leggendari e trovare il meraviglioso Baule delle Leggende. Tutto facile direte voi, assolutamente no. I problemi sorgono nel mezzo, tra la ricerca e la corsa all’avamposto.
Sea of thieves icone
Le icone delle Fazioni.

Creature Marine e Ciurme di Manigoldi

In Sea of Thieves quindi, potrete andare a scavare un tesoro, uccidere miriadi di scheletri, catturare polli e maiali… o niente di tutto questo. Ricordate, siete Pirati, potete tranquillamente rubare il tutto al primo povero sventurato che vi capiti a tiro, ma per poterlo fare avrete bisogno di mozzi ,timonieri e cannonieri. Cooperazione e coordinamento sono fondamentali per la riuscita di un bel furto o di una buona difesa del tesoro appena conquistato. Questo vi porterà a vivere avventure sempre diverse e mai noiose, il rischio di affondare è sempre dietro l’angolo.
Controllate sempre l’orizzonte e le acque cristalline perché dalle profondità marine potrebbe spuntare un Kraken che cercherà coi suoi tentacoli di affondare la vostra bagnarola o di essere inseguiti da un Megalodonte pronto ad addentarvi. Spesso l’uno non esclude l’altro infatti , tanto per rendere più ardua la traversata.

Sea of Thieves Megalodonte
Il cosiddetto Affamato

PVP, Alleanze tra ciurme e meccaniche di gioco

Cosa c’è di meglio di una battaglia navale tra ciurme? Il PVP è parte fondamentale nell’universo di Sea of Thieves. La Scelta da parte della casa produttrice di non introdurre una crescita verticale del personaggio, come in quasi tutti i giochi multiplayer, da la possibilità a ogni giocatore di essere al pari dell’avversario, che esso sia un mozzo alle prime armi o un pirata navigato. Ogni utente avrà a disposizione 4 tipi di armi per fronteggiare i rivali: spada, pistola, archibugio e Moschetto. Quindi non resta che armare la vostra nave, riempirla di risorse necessarie alla sopravvivenza e partire per mare. Ebbene si, dovrete anche tenere la vostra stiva piena di assi di legno, necessarie per riparare i danni subiti dalla vostra nave, banane ovviamente per ripristinare la salute e palle di cannone per gli attacchi. Questo risulta essere decisivo ai fini della vittoria, più risorse raccoglierete più probabilità avrete di rimanere a galla, sempre che non siate sorpresi da qualche giocatore intento a far esplodere un barile di polvere da sparo sotto la chiglia della vostra nave. Se siete dei marinai di acqua dolce potrete proporre di formare un alleanza tra ciurme, guadagnando cosi parte dei profitti della ciurma alleata ma attenzione, abbassare la guardia può essere fatale, i pirati sono molto inclini al tradimento.
Contrariamente quanto detto prima sulla parità tra players, questa viene leggermente minata dal cross-play con gli utenti pc. Se vi capiterà di imbattervi in un giocatore col mouse dovete sapere che per ovvi motivi riuscirà a puntare prima e meglio di voi, con tempi di reazioni molto ridotte rispetto ad un pad creando cosi uno leggero squilibrio in quella che è la legge fondamentale di Sea of Thieves. il cross play è una cosa bella… se avete un pc.

La corsa all’oro

Un pirata che si rispetti è anche un pirata schifosamente ricco. Il modo più veloce per racimolare monete d’oro e prendere d’assalto i vari raid che appariranno nei server. Visibili da una nuvola a forma di teschio per il Raid della Fortezza e una a forma di Galeone per Il Raid Navale, questi garantiscono alla ciurma che riuscirà a completare le varie ondate di scheletri e navi maledette, fama e ricchezza, sempre che riusciate a consegnarli. Se sarete fortunati filerà tutto liscio come l’olio, ma il più delle volte dovrete vedervela anche col resto dei pirati che aspetteranno come avvoltoi il momento giusto per attaccare.

Bottino in Sea of thieves
Un bottino niente male…

DLC dopo DLC

La Rare ha ben capito come tenere sul ponte i suoi fedeli marinai. Con aggiornamenti costanti (e soprattutto gratuiti) ha introdotto nuovi contenuti e diverse nuove meccaniche in questi primi nove mesi di vita .Una nuova fazione, i Topi di Sentina in cui sono inseriti i vari achievement di suddetti aggiornamenti. Galeoni erranti pieni di scheletri, Statue di sirene maledette sui fondali marini nei pressi delle isole. Palle di cannone speciali con danno ai giocatori o alla nave. Una nuova serie di isole vulcaniche, Le Devil’s Roar, Un nuovo agente atmosferico, la Nebbia che vi farà perdere la rotta ad un palmo dal naso. Un supporto niente male insomma che fa ben sperare per il futuro, cosa avrà mamma Rare in servo ancora per noi? Qualcosa bolle già in pentola, The Arena di cui si sa poco ma abbastanza per capire che verranno introdotte nuove meccaniche pvp competitive.

Sea of thieves Contenuti post lancio
Tutti i contenuti post-lancio

La Community di Sea of Thieves

Oltre che da Rare, il gioco gode del supporto di una folta e salda community di appassionati che periodicamente organizzano tornei tra ciurme per la legittimità del titolo di Re dei Sette Mari che messe insieme a tutti gli altri contenuti ha permesso a me e alla mia fedele ciurma di navigare ininterrottamente da mesi macinando la bellezza di più di 600 ore di gioco dalla sua uscita.

Conclusione

Ricapitolando nel mondo di Sea of Thieves potrete vivere le avventure di una vera ciurma pirata in salsa cartoon. Consiglio a tutti quelli che abbandonarono la nave inizialmente o non hanno ancora avuto la possibilità, di provare a entrare nell’universo di sea of thieves. A mio avviso vi state perdendo avventure fantastiche e se giocato con le persone giuste sa regalare veramente belle emozioni… e anche parecchia frustrazione.

Se vi sono piaciute le nostre recensioni potete leggere le altre presenti nella sezione apposita.

Sea of Thieves è disponibile con abbonamento Xbox Game Pass che trovate a prezzo scontatissimo su G2A

Author mikydade
Published
Views 179
0

Comments

No Comments

Lascia un commento

Next Match

Next match not found

Twitter

I surprised when saw this pull request, but then realized, that this is for @shitoberfest :) pic.twitter.com/XBjgDmTh8q
New stylish interaction effects available in Visual Portfolio PRO #WordPress plugin visualportfolio.co/pro/ pic.twitter.com/7GG9DUaeNu
Users of our #Jarallax script should update it to the latest version - 1.12.3 It stopped working correctly in Safa… twitter.com/i/web/status/1…